[MEET THE TEAM] Alessandro Conti

Partager cet article

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Ciao Alessandro, prima di parlare del tuo lavoro a Connecting Food, parliamo un po’ di te.. Da dove vieni?

Ciao ! Sono Italiano e sono cresciuto in una cittadina vicino Urbino        città di nascita di Raffaello ??‍? ?. Dopo aver completato il percorso di laurea triennale in economia, mercati e istituzioni all’Università di Bologna, ho conseguito un doppio diploma di laurea magistrale Italo-Francese in business economics (? ?). Vivo in Francia ormai da quasi tre anni !

Durante il mio percorso accademico e lavorativo ho avuto la fortuna di poter vivere in diversi posti in giro per il mondo: Bologna, Istanbul, Buenos Aires, Milano, Lille e oggi Parigi (?)

Alessandro Conti - Connecting Food 
Alessandro Conti – Connecting Food 

Da quanto tempo lavori nel mondo dell’ agroalimentare?

Non da molto e allo stesso tempo da sempre, ? (?!).
Mi spiego, il mondo dell’agroalimentare è parte integrante non solo della mia famiglia, ma soprattutto del territorio dove sono cresciuto, è qualcosa con il quale condivido le origini. Sin da piccolo sono stato indirettamente coinvolto nelle vicessitudini aziendali/familiari e, da diversi anni, partecipo attivamente alle deliberazioni interne.

Prima di Connecting Food, ho svolto l’attività di business developer per una società di nome Sud Slice of Italy, distributore internazionale di prodotti alimentari.  Grazie a questa esperienza, ho avuto la possibilità di comprendere e confrontare le dinamiche di diversi ecosistemi agroalimentari in Europa (Italia, Benelux e paesi Scandinavi principalmente).

Perchè hai deciso di unirti a Connecting Food?

Nell’arco di una vita, lavorare occupa la maggior parte del nostro tempo.
Partendo da questo presupposto, l’idea era di investire questa sostanziosa porzione di vita impegnandomi per una causa che avesse un impatto positivo sulla società e sulle persone ( sostenibilità ambientale, diseguaglianze sociali, salute della gente ecc.).

Questo è stato il principale criterio di scelta.
Ho identificato alcune società la cui vision corrispondesse a questo requisito e Connecting Food era in cima alla lista. Non appena si è aperta una posizione adatta al mio profilo mi sono candidato, ed è andata bene (? ?)

In questo particolare momento storico, l’esigenza di trasparenza alimentare risulterà ancora più incalzante a causa dell’impatto che il covid19 sta avendo sulle nostre abitudini. A Connecting Food stiamo lavorando tantissimo con l’obiettivo di giocare un ruolo centrale nella creazione di un sistema agroalimentare totalmente trasparente.

Qual è l’aspetto preferito del tuo lavoro?

Innanzitutto, l’ambiente è estremamente stimolante. Tutti i miei colleghi sono molto motivati e la qualità del capitale umano è impressionante. Essere parte di un progetto così rivoluzionario dal punto di vista tecnologico (e non solo) è sicuramente qualcosa di eccezionale.

Dal punto di vista più operazionale, avere la possibilità di  far scoprire la nostra piattaforma sul mercato internazionale è decisamente la parte del mio lavoro che reputo più eccitante.

Infine, essendo la soluzione Connecting Food in continua evoluzione, ci sono sempre tante novità sulle funzionalità dei diversi moduli della piattaforma. Confrotarsi trasversalmente su questi temi con i diversi membri delle equipes tech, di project managers agroalimentari e di marketing favorisce la creazione di un contesto creativo e dinamico.

Com’è un tipico giorno di lavoro per te?

Questa è difficile da rispondere per due motivi. Da una parte, data la continua crescita dell’azienda, è difficile parlare di tipicità. Ogni giorno ho l’opportunità di interagire con nuovi partners, nuovi clienti, nuovi colleghi e a volte è complesso stare al passo con gli tutti gli aggiornamenti. Dall’altra parte, a causa della crisi covid19, ho lavorato principalmente da remoto.

Quindi, una delle poche costanti delle mie giornate lavorative fin ora sono i 3 o 4 caffé (☕☕☕) al giorno che mi accompagnano.

Come contattarti?

Sono su LinkedinTwitter, e ovviamente per email: alessandro.conti@connecting-food.com. Incoraggio i diversi addetti ai lavori a seguire le nostre pagine CF International su Linkedin e Twitter, sempre piene di contenuti utili e innovativi.

Voir plus